Blockchain Hype or Disruption #9 - 26 febbraio 2018

Nono appuntamento del meetup di Blockchain Roma

Nonostante il 26 febbraio Roma si fosse svegliata coperta da un’abbondante nevicata, il nono appuntamento di Blockchain: Hype or Disruption si è regolarmente tenuto nell’abituale sede di LUISS ENLABS a Roma Termini. Il meetup, organizzato come sempre in collaborazione con LUISS ENLABS e Codemotion, stavolta è stato inoltre realizzato grazie alla sponsorizzazione da BitPanda.

Il primo speaker a salire sul palco è stato Giorgio Maria Mazzoli, che nel suo talk dedicato a ICO e ITO ha affrontato tutti quei risvolti legali che è necessario conoscere prima di imbarcarsi in una token sale, evidenziando in primo luogo i benefici che si possono trarre dall’emissione di asset digitali.

Grazie alla tecnologia si possono risolvere infatti a monte tanti problemi e controversie relativi alla gestione degli asset: è infatti la matematica a stabilire chi è il titolare dell’asset digitale, e solo il titolare dell’asset digitale può beneficiare dei diritti attribuiti a questi. Anche per quanto riguarda il trasferimento degli asset, l’operazione viene scritta nella blockchain, eliminando con la matematica qualsiasi possibilità di controversia. Se poi anche sul mercato secondario rimaniamo in ambito cripto, abbiamo anche il vantaggio di un trasferimento degli asset immediato, perché lo scambio cripto-asset (se decidiamo di comprarlo usando ad esempio Bitcoin o Ethereum) avviene in maniera istantanea.

Ha seguito l’intervento di Daniele Monteleone, Blockchain Developer – BTCP Ambassador, tutto dedicato a Bitcoin Private. Daniele ci ha spiegato perché quella della privacy non è una questione secondaria nemmeno in ambito cripto, e perché, anche in un panorama che vede svariate altcoin mettere l’accento sulla privacy, Bitcoin Private rimane comunque unica nel suo genere. Essendo poi Bitcoin Private il risultato di un merge tra le blockchain di Bitcoin e ZCash, chi è in possesso di una di queste valute o di entrambe, può, scaricando il wallet ufficiale di Bitcoin Private e importandovi le chiavi private, ottenere automaticamente Bitcoin Private con un rapporto 1:1 sia per Bitcoin che per ZCash.

Gabriele Marazzi, CEO di Spidchain, ha concluso la serata con un breve talk dedicato alle innovazioni della tecnologia blockchain che ha toccato diversi punti, dalla potenzialità offerte dalle sue caratteristiche intrinseche all’importanza della gestione personale e sicura delle chiavi private.

Con il prossimo appuntamento, in programma per il 26 marzo, Blockchain Roma raggiungerà il traguardo della decima edizione. Vi aspettiamo tutti per questo appuntamento a cifra tonda, le registrazioni sono aperte!