Blockchain: Hype or Disruption #7 - 18 dicembre @LUISS EnLabs

Settimo appuntamento del meetup di Blockchain Roma

Nell’ultimo meetup dell’anno della serie Blockchain: Hype or Disruption grande attenzione è stata data al tema della sicurezza, che si fa più e più pressante man mano che il bacino di utenti crypto cresce e si allarga anche ai non addetti ai lavori.

Con Bitcoin siamo “la banca di noi stessi” ma per quanto bello questo possa suonare ciò comporta anche delle responsabilità, ci ha ricordato Federico Squartini, CTO di Spidchain, che ha illustrato quei modelli di sicurezza che dovrebbero essere adottati da chiunque maneggi criptovalute. Il talk ha incluso una carrellata sulle varie opzioni di wallet a disposizione dell’utente e una guida alle best practices da adottare per comprare e custodire criptovalute in sicurezza.

Il talk Diffusione del Bitcoin di Umberto Tarantino, Co-Founder del Blockchain Education Network e creatore di QuiBitcoin, ha ripercorso la (breve) storia del Bitcoin, dagli albori del progetto ai suoi successivi sviluppi, non mancando di citare qualche curiosità al riguardo. Tarantino ha poi cercato di rispondere a una domanda che in molti si pongono: a che punto siamo con l’adozione di Bitcoin in Italia? Scopriamo per esempio che nel nostro Paese sono in tutto 552 gli esercenti che accettano Bitcoin come metodo di pagamento (e grazie a QuiBitcoin potete scoprire dove sono).

A conclusione dell’intervento, una panoramica sulla blockchain nel mondo, per scoprire un po’ come la tecnologia effettivamente sia adottata e quali siano le applicazioni pratiche, per separare l’hype dalla vera innovazione (che è poi quello che è stato chiaramente il tema al centro della serie di meetup Blockchain: Hype or Disruption fin dall’inizio, come ben si capisce dal nome scelto).

Con il talk di Riccardo Masutti, co-founder di Coiners.itCriptovalute e Sicurezza, si è tornati decisamente sul tema introdotto all’inizio della serata: la libertà finanziaria ha un costo, e questo costo è essere responsabili per la propria sicurezza. Se analizziamo le varie tipologie di wallet, scopriamo che tutte presentano dei punti deboli, ma allora siamo condannati (parafrasando le parole di Riccardo) a vedere i nostri Bitcoin rubati dall’hacker di turno? No, ma dobbiamo impegnarci attivamente per proteggere i nostri risparmi, rimanendo vigili e prendendo tutti gli accorgimenti del caso (se non eravate presenti e volete sapere quali siano questi accorgimenti potete guardare l’intervento di Riccardo nel video della diretta sulla pagina Facebook di Blockchain Roma, e presto con una migliore qualità audio e video anche sul nostro canale Youtube).

La serata si è conclusa con il talk di Simone Da Re, l'altro co-founder di Coiners, Dalla teoria ai tool di sviluppo: Truffle e Metamask, che, come esplicitato nel titolo, partendo da un’introduzione teorica sulla struttura degli smart contract, ha poi analizzato i due tool di sviluppo Truffle e Metamask, evidenziandone pregi, vantaggi e funzionalità.

I due giovanissimi co-founders di Coiners.it hanno conquistato il pubblico con la loro profonda conoscenza dei temi trattati e con l’entusiasmo di chi veramente crede nella portata rivoluzionaria di queste tecnologie.

Vi è piaciuto l’ultimo evento di Blockchain Roma? Avete trovato interessanti i talk dei nostri ospiti? Fatecelo sapere, con un commento! I meetup di Blockchain Roma torneranno nel 2018 a partire dal 25 gennaio.

Picture by Beatrice Ranaldi